ARTISTS

Guy Zagursky

 

Follow the White Rabbit by Guy Zagursky (Israel, 1972) represents a clear break with the usual definition of immutable space while playing with the dimensional dynamics. The urban conglomerate, enclosed within a dreamy blue atmosphere, symbolizes the obsession of a society that struggles to reach the reality, like Alice's frantic race to find the white rabbit.

Follow the White Rabbit di Guy Zagursky (Israele, 1972) manifesta una chiara rottura con la definizione di spazio immutabile e si lascia tentare dal gioco dimensionale. Il conglomerato urbano, racchiuso all’interno di una sognante atmosfera bluastra  simboleggia l’ossessione di  una società sempre in lotta per adeguarsi alla realtà che la circonda, come la forsennata corsa di Alice alla ricerca del coniglio bianco.

Guy Zagursky
Follow the White Rabbit, 2008, Lightbox,
Collezione Privata - Tel Aviv